Rinoplastica terziaria per retrazione narinale/alare e “pinzatura” alare
Vediamo un caso Prima e Dopo di Rinoplastica terziaria per correggere una importante retrazione narinale/alare, sia a destra che a sinistra e una “pinzatura” alare bilaterale.

Questo è il caso di una paziente che si era sottoposta a precedenti 2 interventi di rinoplastica riusciti male. La paziente era insoddisfatta dei due interventi ai quali si era sottoposta.

Come si vede nelle foto Prima, dagli interventi è residuata infatti:
  • una evidente retrazione narinale/alare, sia a destra che a sinistra; 
  • una “pinzatura” alare bilaterale. 
La paziente desiderava correggere questi inestetismi e si è quindi sottoposta ad un intervento di rinoplastica terziaria effettuata con la tecnica “open” (rinoplastica aperta) in sedazione con anestesia locale, evitando l'anestesia generale, in “day surgery” (senza ricovero notturno) e senza tamponi.

In questo intervento di rinoplastica terziaria è stato fondamentale l'approccio “open” per esporre completamente lo scheletro osteo-cartilagineo della piramide nasale e valutare quali modifiche erano state fatte nel corso delle due rinoplastiche precedenti. La tecnica chiusa non avrebbe portato allo stesso risultato.

Per la correzione degli inestetismi si è utilizzato:
  • un innesto composito (cute e cartilagine) auricolare per la correzione del margine narinale laterale; 
  • innesti di cartilagine auricolare per la correzione della pinzatura. 
La foto del "Dopo" è stata scattata dopo 7 settimane dall’intervento. La paziente è molto soddisfatta, sia per il risultato estetico che per il decorso post-operatorio semplice e soprattutto indolore.

Dott. Enrico Dondè – Chirurgo estetico specialista in rinoplastica terziaria a Milano Brescia Torino Bologna
Rinoplastica estetica Rinosettoplastica funzionale
Rinoplastica non chirurgica - Rinofiller
Prima
Rinoplastica Terziaria Prima
Dopo
Rinoplastica Terziaria Dopo