Rinoplastica non chirurgica di bilanciamento

In questo caso la paziente desidera correggere l’eccessiva proiezione della metà inferiore della piramide nasale (ed in particolare della punta), senza ricorrere ad un intervento chirurgico.

Se fosse disponibile a sottoporsi ad intervento chirurgico l’opzione classica sarebbe quella di una rinoplastica chirurgica di riduzione della proiezione della metà inferiore della piramide nasale e della punta: si tratta, in termini più semplici, di ridurre la “sporgenza” del profilo nasale nel profilo, rispetto al piano fronte-mento.

E’ possibile, parzialmente “camuffare” l’eccessiva sporgenza inferiore con il rinofiller approfittando di una radice nasale (il punto di contatto fra la fronte ed il naso) particolarmente profonda.
Iniettando il filler (acido ialuronico) nella radice nasale si ottiene l’effetto di una “rinoplastica non chirurgica di bilanciamento” e l’effetto finale è di avere una proiezione più armonica tra le due metà, superiore ed inferiore della piramide nasale.

Il trattamento con il filler può essere una buona anteprima di risultato per una eventuale rinoplastica chirurgica nel futuro.

Il trattamento è ambulatoriale molto semplice che non richiede anestesia, si svolge in pochi minuti ed è completamente riassorbibile.

Dopo 6/8 mesi il paziente può ripetere il trattamento o sottoporsi all’intervento chirurgico.

Trattamento di rinofiller svolto a Brescia.
Rinoplastica non chirurgica di bilanciamento
Rinoplastica estetica Rinosettoplastica funzionale
Rinoplastica non chirurgica - Rinofiller
Prima
Rinofiller di bilanciamento lato destro (prima)
Dopo
Rinofiller di bilanciamento lato destro (dopo)
Prima
Rinofiller di bilanciamento lato sinistro (prima)
Dopo
Rinofiller di bilanciamento lato sinistro (dopo)