Profiloplastica riduttiva
In queste foto prima e dopo l’intervento di profiloplastica viene mostrato il caso di una paziente che presentava un profilo facciale poco armonioso in quanto caratterizzato da una vistosa sporgenza del dorso nasale (evidente gibbo osteocartilagineo associato ad un’eccessiva proiezione della punta) e del mento.

Il profilo facciale è stato armonizzato con un intervento chirurgico di profiloplastica riduttiva ossia da una rinoplastica riduttiva eseguita congiuntamente ad una mentoplastica riduttiva.

La rinoplastica è stata effettuata con approccio aperto (rinoplastica open) con lo scopo di ottenere un profilo rettilineo e una riduzione della sporgenza della punta (secondo quanto indicato dalla paziente).

La mentoplastica riduttiva è stata effettuata eseguendo una riduzione della sinfisi mentale e della protuberanza mentale: poiché l'eccessivo sviluppo osseo era limitato al mento è stato possibile agire chirurgicamente solo a livello del mento in quanto la paziente presentava un normale rapporto scheletrico e dentale tra mascella e mandibola.

In altri casi infatti la profiloplastica riduttiva comporta una chirurgia più invasiva, che modifica i rapporti mascella/mandibola.

La profiloplastica di questa paziente è stata effettuata in sedazione (senza anestesia generale), in day hospital (quindi senza ricovero notturno) e senza l'uso dei tamponi nasali: dalle foto prima e dopo emerge come il risultato estetico sia soddisfacente.

Dr. Enrico Dondè – chirurgo estetico specializzato in correzione estetica del mento e del naso


Segui Enrico Dondé su Google+
Rinoplastica estetica Rinosettoplastica funzionale
Rinoplastica non chirurgica - Rinofiller
Prima
profiloplastica riduttiva
Dopo
mentoplastica riduttiva